PREMI

Premio J. GARCÍA BADARACCO
FONDAZIONE MARIA ELISA MITRE al
miglior lungometraggio

Jorge García Badaracco, psichiatra e psicoanalista argentino introduce, in contesti dove istituzionalmente e gravità dei disturbi avevano fino ad allora dominato l’approccio terapeutico, i Gruppi di Psicoanalisi Multifamiliare.

La convinzione era che la cura dei disturbi più gravi si potesse basare sul rispetto reciproco, che ciascuno può accedere ad un cambiamento ed ad una guarigione coinvolgendo il nucleo familiare alimentando così le potenzialità positive di soggetti coinvolti. Ha contribuito in maniera decisiva alla nascita di un movimento confluito nel Laboratorio Italiano di Psicoanalisi Multifamiliare.

Maria Elisa Mitre, sua stretta collaboratrice, apre nel 1997 un centro diurno basato sugli stessi principi terapeutici.

La Fondazione da lei guidata promuove la ricerca, l’insegnamento, la prevenzione ed il trattamento nel campo della salute mentale. Il suo fondamento è quello della virtualità sana di tutti gli esseri umani, applicando i principi della psicoanalisi multifamiliare. A questi due grandi innovatori è dedicato il Premio al miglior lungometraggio de Lo Spiraglio.

Premio FAUSTO ANTONUCCI al
miglior cortometraggio

Psichiatra romano, Fausto Antonucci è stato per decenni volano politico e sociale nel promuovere la Psichiatria Territoriale.

Concetti come “lavoro di rete”, “circolarità degli interventi”, “percorsi di cura integrati con le famiglie degli utenti,” ”organizzazione e coesione d’equipe”, sono l’eredità scientifica dello scienziato che è stato all’avanguardia nella prevenzione e cura della malattia mentale divenuto riferimento ed esempio per numerose realtà europee.

A lui è intestato il premio al miglior cortometraggio.

Premio LO SPIRAGLIO
Fondazione Roma Solidale Onlus

Questo premio viene assegnato a un personaggio di spicco del mondo cinematografico che nel corso della propria carriera si è distinto per l’attenzione ai temi della salute mentale.

Nelle precedenti edizioni sono stati premiati Saverio Costanzo, Fabrizio Bentivoglio, Anna Foglietta, Paolo Virzì, Sergio Rubini, Sergio Castellitto, Carlo Verdone, Alba Rohrwacher, Marco Bellocchio e Giulio Manfredonia.

Premio SAMIFO
Salute Migranti Forzati

Istituito a partire dall’edizione 2021, il premio viene assegnato al film che meglio sa raffigurare aspetti legati alla transculturalità e all’apparente contraddizione che sta nell’unione dei termini diversità e uguaglianza. Particolare attenzione viene data alle opere che rappresentino la storia di donne e uomini migranti, il trauma dei rifugiati, la violazione dei diritti umani, la discriminazione e il razzismo, l’impatto sulla salute mentale della migrazione e le conseguenze dei cambiamenti sociali, politici, economici e ambientali sulla mente umana.


Unisciti alla nostra mailing list

LO SPIRAGLIO FILM FESTIVAL È ORGANIZZATO DA:

SI RINGRAZIA:

All images and content contained within this website are protected by copyrights laws
Tutte le immagini contenute in questa pagina sono protette da copyright

© 2021 Spiraglio Film Festival